• FONDAZIONE CARISP FORLÌ
    I primi 25 anni dell’ente e il nuovo Consiglio generale

  • MADONNA DELLA SUASIA
    A Civitella festa al santuario, che riaprirà nel 2018 dopo i restauri

  • VISITA PASTORALE
    Il Vescovo a Villafranca, San Martino in Villafranca, S. Tomé e Branzolino

Editoriale

Il lavoro dà dignità

Nel Documento di economia e di finanza 2017 (Def) viene introdotto il criterio del Bes, indicatore di benessere equo e sostenibile, e del Rei, reddito di inclusione; migliore, come impostazione, rispetto al reddito di cittadinanza. Novità significative che speriamo non siano troppo modificate nei decreti attuativi. Chiaro il ruolo del Rei: il sussidio economico è vincolato a misure per promuovere il reinserimento nella società e nel mondo del lavoro di coloro che ne sono esclusi. I lavoratori, infatti, non possono che rimanere dentro al mercato del lavoro, con percorsi di reinserimento, formazione e partecipazione nell’organizzazione  una volta inseriti.
È il lavoro che esplicita dignità di uomo e di cittadino nelle persone e inserisce nella società. Non si sa, però, se ci saranno i fondi necessari per sostenere queste misure sociali.


Franco Appi

Clicca qui sotto per continuare la lettura

Per una comunicazione costruttiva

Nell’era dei social la Diocesi si interroga su come valorizzare questa dimensione nella pastorale

La comunicazione è un fatto vitale e la parola è lo strumento primario; può servire per comunicarci o nasconderci. Con i nuovi mezzi siamo connessi con chiunque e ovunque in tempo reale. L’ultima generazione è quella dei social network. A volte si comunica la verità in modo negativo, oppure la si nasconde e mistifica. La comunicazione può essere base della democrazia oppure della demagogia. Papa Francesco, nel messaggio per la Giornata mondiale per le comunicazioni, chiede di rendere evidente la buona notizia.

Il pizzicotto

Critica a fin di bene

Ci si sposa di meno ma si spende di più. Lo confermano le rilevazioni di Istat, Facile.it, Prestito.it, Osservatorio Prodeitalia e Federconsumatori. I matrimoni celebrati sono appena 194.377, ma i prestiti erogati per le spese della cerimonia, solo nel primo trimestre 2017, hanno raggiunto quota 96,2 milioni di euro, quasi 12mila euro a coppia, con un incremento del 14% rispetto all’anno precedente. Sposi indebitati, sposi fortunati?

    La vignetta della settimana