Ail Forlì-Cesena: il presidente della onlus ricorda il professor Franco Mandelli

Il professor Mandelli al Teatro Bonci il 6 novembre 2014

Per due volte la sezione provinciale di Forlì-Cesena dell’Ail ha ospitato il professor Franco Mandelli, l’ematologo bergamasco tra i padri dell’ematologia italiana e fondatore della stessa Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma di cui era presidente emerito.

Il medico, ricordato in tutta Italia per le grandi doti umane oltre che scientifiche, è morto domenica mattina all’età di 87 anni. La prima visita si svolse il 5 ottobre 2010, quando nella sede forlivese della Camera di Commercio fu al centro di un incontro pubblico promosso dalla sezione provinciale del sodalizio di volontariato per celebrare i 15 anni dalla propria fondazione. Occasione nella quale fu affiancato dal professor Sante Tura, fondatore dell’Istituto “Seràgnoli” di Bologna, collega e fraterno amico.

E poi la seconda presenza il 6 novembre 2014 al teatro Bonci di Cesena quando, sempre in occasione di un incontro organizzato dall’Ail, presentò il suo libro “Curare è prendersi cura”. In entrambi i casi il professor Mandelli colpì gli intervenuti con la sua umanità e la disponibilità al dialogo e al confronto. Doti che hanno caratterizzato tutta la sua carriera e per le quali anche l’Ail provinciale partecipa, commossa, al dolore per la sua scomparsa.

LUCIANI GUARDIGNI (presidente Ail Forlì-Cesena onlus)