Ultime due proiezioni di “EstateDoc Forlì” il 30 agosto e il 4 settembre

Saranno la Groenlandia e Mosca le due destinazioni oggetto degli ultimi due documentari dell rassegna “EstateDoc Forlì 2017”, un progetto di DER (Documentaristi Emilia Romagna) in collaborazione con la Regione Emilia Romagna – Assessorato alla cultura. Il ciclo di proiezioni che ha luogo a Forlì nella “Barcaccia” (lo spazio antistante ai Musei San Domenico), a cura di Sunset Comunicazioni in collaborazione con il Comune di Forlì, prevede come penultimo appuntamento la visione del documentario “Arctic Spleen” di Piergiorgio Casotti mercoledì 30 agosto alle 21.30. Il film offre l’occasione di avere una prospettiva inusuale sulla comunità dei 3mila Inuit di Tasiilaq e dei sei villaggi che costituiscono la costa est della Groenlandia. Anche il regista presenzierà all’incontro. La rassegna si concluderà lunedì 4 settembre alle 21.30 con la visione di “Il treno va a Mosca” di Michele Manzolini e Federico Ferrone. La pellicola ripropone il sogno dell’Unione Sovietica vagheggiata dal barbiere comunista di Alfonsine Sauro Ravaglia, che si trova a visitare Mosca durante il Festival mondiale della gioventù socialista, filmando e mettendo così alla prova la sua utopia circa l’Urss. Alla serata saranno presenti il regista Michele Manzolini e il protagonista del film Sauro Ravaglia. La visione dei documentari è ad ingresso gratuito.