Mons. Corazza: “Il Signore ci sostiene; pregate per noi e per chi soffre per il covid”

Pubblichiamo qui di seguito la lettera del Vescovo in merito al ricovero di don Enrico Casadei Garofani, positivo al covid, e alla quarantena che mons. Livio Corazza sta ossrvando.

“Carissimi confratelli, fratelli e sorelle,

don Enrico Casadei Garofani da alcuni giorni è ricoverato in ospedale nel reparto infettivi per malati da coronavirus. I sintomi erano febbre alta che non scendeva da giorni. Ora è in miglioramento. Sono in comunicazione costante con don Enrico via social. Verso la fine di settembre ci eravamo incontrati con lui, io, don Enrico Casadio, parroco di San Mercuriale e padre Florin Hanis, parroco della comunità romena ortodossa e, per questo motivo, prudentemente, l’igiene pubblica ci ha chiesto di rimanere in quarantena fino a martedì prossimo. Gli esiti dei tamponi e del sierologico, sono negativi.

Don Enrico ha seguito sempre scrupolosamente i protocolli di sicurezza e, fino a questo momento, non risulta aver contratto il virus chi è entrato in contatto con lui. Ho constatato di persona come le autorità sanitarie continuano a seguire quotidianamente coloro che sono in quarantena anche se risultano negativi. Per i suddetti motivi, la mia partecipazione alle cresime e agli ingressi dei nuovi parroci in programma sabato 10 e domenica 11 ottobre, non sarà possibile. Il Vicario generale e i vicari episcopali mi sostituiranno.

Colgo l’occasione per raccomandare a tutti massima prudenza, per la propria e altrui salute. Ci attendono giorni da vivere con responsabilità e fiducia. Il Signore è vicino e ci sostiene sempre. Vi chiedo di pregare per noi, per il personale sanitario e per tutte le persone che ogni giorno soffrono a causa del covid e delle sue conseguenze”.

+ Livio Corazza
Vescovo di Forlì-Bertinoro